news

Complesso CityLife Milano 2/2

CityLife Milano: completato il getto di fondazione della Torre progettata da Daniel Libeskind

La terza torre dell'area Citylife nell’ex Fiera Campionaria è uno dei maggiori progetti di riqualificazione in Europa. L’elemento dominante del complesso è costituito dai tre grattacieli: Torre Isozaki “il Dritto”, Torre Hadid “lo Storto” e l’ultimo, il più piccolo (alto 168 metri), già noto come “Il Curvo”. Nella sua forma eccentrica, che ricorda una vela gonfiata dal vento, è riconoscibile la mano dell’archistar Daniel Libeskind; insieme alla Torre Allianz di Arata Isozaki (202 metri di altezza) ormai terminata e alla Torre di Zaha Hadid (170 metri di altezza) praticamente pronta per ospitare gli uffici di Generali, completerà il business district della nuova Milano.
Il getto di fondazione del nuovo grattacielo è stato ancora una volta da primato: 5.890 m³ di calcestruzzo in 30 ore consecutive, con inizio dalle ore 16:00 di Venerdì 27 Novembre e conclusione la sera di Sabato 28 Novembre, con questi numeri:

• Nr. 3 impianti di calcestruzzo preconfezionato: Novate, Segrate, Assago con 5 punti di carico totali;
• Nr. 3 cave di aggregati: Gorla, Pioltello, Segrate;
• Nr. 1 impianto di produzione cemento: Merone;
Nr. 3 pompe calcestruzzo con braccio da 50 metri; di cui nr. 2 Sermac (Clienti: Derro Giovanni e Gruppo Migliaccio)
• Nr. 45-47 betoniere per turno;
• Nr. 18 mezzi per il trasporto di aggregati per turno;
• Nr. 9 mezzi per il trasporto cemento per turno;
• Oltre 100 persone coinvolte nell’arco di 30 ore.

Oggi CityLife è un parco pubblico fruibile di 70.000 metri quadrati, e con l’avvio della terza torre sarà completato il recupero di un’area di Milano che rappresenterà un nuovo contesto urbano, un nuovo modo di vivere e abitare la città.

Fonti: Holcim Italia, Sermac Marketing Communication

  • 001
  • 002
  • 003
  • 004
  • 005
  • 006
  • 007
  • 008
  • 009
  • 010

Stampa

pie